Green technology


Le tecnologie di deposizione fisica da vapore (PVD) e chimica assistita da plasma (PaCVD) sono trattamenti di metallizzazione in vuoto ad elevata efficienza e bassissimo impatto ambientale in grado di sostituire metodologie più inquinanti.

Tecnologia di deposizione dei rivestimenti

PVD (Physical Vapor Deposition) e PaCVD (Plasma assisted Chemical Vapor Deposition) sono entrambe da considerarsi delle deposizioni in plasma. Permettono di combinare metalli (Ti, Al, Cr…) con non metalli (N, C) per produrre strati nanostrutturati con eccellenti caratteristiche tribologiche.

Il metallo viene reso disponibile attraverso l’evaporazione ad Arco o per Sputtering, il non metallo viene fornito come gas: dalla loro reazione si produce il rivestimento che aderisce sui substrati per differenza di potenziale.


Siamo esperti in tecnologie di deposizione PVD e PaCVD

Queste tecnologie permettono di creare una grande varietà di composti, dalle semplici deposizioni metalliche alle leghe fino a composti conduttivi o isolanti. Per questo avrai grande flessibilità ed enormi vantaggi sia a livello funzionale, per le caratteristiche chimico-fisiche del rivestimento, sia a scopo decorativo, per la grandissima gamma di colori ottenibili. Scopri le nostre tecnologie e i loro vantaggi.

Tecnologia PVD


Tecnologia PVD HDP


Tecnologia PVD Sputtering


Tecnologia PaCVD DLC



Green technology

I rivestimenti PVD e PaCVD che puoi scegliere per il tuo progetto sono depositati con la tecnica del vuoto. Reattivi e reflui sono ad impatto ambientale nullo, per questo la nostra tecnologia è “green” a tutti gli effetti.

La nostra idea di rispetto per l’ambiente non è solo nello sviluppo di soluzioni di rivestimento a bassissimo impatto ambientale. Il nostro impegno è anche in tutte le operazioni corporate volte alla sostenibilità e in una serie di misure interne come la gestione dei rifiuti speciali.

Fin dalle origini lavoriamo con un approccio green sotto tre punti di vista.

Il primo è legato alla technologia PVD che è una tecnologia green in quanto tale.

La tecnologia PVD (e PaCVD) utilizza il vuoto. Utilizza gas puri come l’azoto, l’argon e l’acetilene. Il processo prevede l’utilizzo di specie metalliche direttamente da piastre metalliche, non utilizza precursori liquidi mescolati con solventi.

La reazione chimica genera la realizzazione del rivestimento attraverso un’elettrodeposizione per cui l’emissione in atmosfera non è altro che l’aria presente all’interno della camera.

L’intero processo PVD è veramente innocuo per l’ambiente: non consuma acqua, non utilizza materiali tossici e non produce sostanze inquinanti o residui tossici.

Le tecnologie di metallizzazione in vuoto sono sicure, pulite e sempre più richieste in sostituzione ad altre metodologie più inquinanti.

Il secondo è legato al nostro ciclo completo di lavorazione

Performance e sostenibilità guidano le nostre scelte produttive.

I nostri processi di lavaggio, di pallinatura, di lucidatura sono cicli che non hanno emissioni tossiche né per l’uomo né per l’ambiente. Per il lavaggio abbiamo optato per la tecnologia a base acquosa e non detergenti a solvente, una scelta coerente volta alla preservazione dell’ambiente ed alla tutela della sicurezza sul lavoro.

Per i rifiuti pericolosi in cui non esistono ancora soluzioni alternative prestiamo la massima attenzione alla loro gestione.

Il terzo è legato al prodotto rivestito

Le caratteristiche intrinseche dei nostri rivestimenti allungano il ciclo di vita del prodotto e permettono di eliminare sostanze inquinanti come i lubrificanti.

In ambito automotive per esempio, i rivestimenti permettono di ridurre gli attriti dei componenti del motore e quindi di ridurre i consumi di carburante e le relative emissioni in atmosfera.

Utilizzati per gli utensili da ingranaggi, evitano l’uso di lubrificanti sempre difficili da smaltire.

Sono due esempi di come le nostre soluzioni PVD contribuiscano ad ottenere un prodotto considerato più green.

Una protezione superiore.

Rendi i tuoi componenti ingegneristicamente ancora più avanzati, scegliendo tecnologie di deposizione in plasma. Hai la possibilità di combinare metalli con non metalli per ottenere strati dalle caratteristiche tribologiche progredite. Il rivestimento aderente ai substrati viene prodotto per differenza di potenziale dagli elementi in reazione.

Come si applica al tuo settore?