Rivestimenti PVD e PaCVD per Medicale e Dentale


La scelta di tecnologie sicure ti consente di proporre strumenti, protesi e dispositivi medici all’avanguardia. I nostri rivestimenti biocompatibili sono il valore aggiunto che ti aiuta a spostare le frontiere del possibile giorno dopo giorno.

I vantaggi

Biocompatibilità certificata

Esistono standard rigorosi per garantire che i materiali utilizzati siano sicuri per l’utilizzo a contatto con il corpo umano. La biocompatibilità è legata alla normativa UNI EN ISO 10993 (Biological evaluation of medical devices) che regolamenta la valutazione della biocompatibilità dei dispositivi medici. I nostri rivestimenti sono idonei all’uso medicale per via della loro natura ceramica non citotossica e certificati secondo questa norma.

È importante sottolineare che tale certificazione si riferisce al prodotto e non al processo, pertanto la biocompatibilità è verificata per il prodotto completo di tutte le sue fasi di costruzione compreso il trattamento.

Resistenza e scorrimento

Le caratteristiche tribologiche dei nostri trattamenti allungano la durata di vita di strumenti, protesi e componenti di dispositivi medicali.

L’ortopedia è la branca appartenente al settore medicale che sfrutta maggiormente i rivestimenti PVD in quanto le esigenze primarie riguardano la performance di usura e di scorrimento. Per esempio i trattamenti DLC e WC/C vengono sfruttati per ridurre gli attriti radenti ed evolventi (viti di regolazione) di complessi sistemi ortopedici (come le viti senza fine a sezione trapezoidale).

Cromaticità e proprietà anti-riflesso

In chirurgia per gli strumentari vengono utilizzati tutti i rivestimenti derivati dal Titanio (TiN, TiCN, TiAlCN) sfruttando le differenti cromaticità con lo scopo di facilitare e velocizzare il riconoscimento degli oggetti in sala operatoria.

Batteriostaticità e osteointegrazione

I nostri rivestimenti per il settore medicale garantiscono proprietà antimicrobiche che contribuiscono a ridurre la formazione di batteri ed il rischio di infezioni chirurgiche.

L’effetto barriera prodotto dai PVD impedisce la dissoluzione di Ni presente in molte leghe di protesi a base di CrCoMo, riducendo i rischi di effetti allergici.

Le nostre soluzioni facilitano la crescita di osteoblasti grazie alla loro superficie molto simile a quella di origine, evitando le infezioni e al tempo stesso favorendo l’integrazione delle protesi.


Sorprendenti, avanzate. Scopri le applicazioni che possono beneficiare dei nostri rivestimenti.

Strumentario chirurgico

I rivestimenti per strumenti chirurgici ne migliorano la funzionalità e l’estetica, rendendoli più riconoscibili in sala operatoria. Biocompatibili e molto resistenti, sono progettati per mantenere gli strumenti affilati e sicuri per l’uso, anche dopo un uso prolungato e cicli di sterilizzazione ripetuti.
Le diverse gradazioni di colore permettono per esempio di individuare maschere di taglio di misura differenti, oppure componenti dello stesso colore possono comunicare all’infermiere quali sono le funzioni di uno strumento di sua competenza.
La chirurgia sfrutta anche le caratteristiche di mantenimento del filo tagliante conferita dal rivestimento all’utensile: è il caso di bisturi e forbici trattate in TiN o in DLC.


Impiantabile

In questo caso si ricerca la massima affidabilità in termini di durezza e sicurezza. Le nostre soluzioni dedicate a protesi per anca, ginocchio e spalla sono ideate per aumentare la durata dell’impianto e contenere fenomeni di cessione di elementi sensibili, come il Nichel. Vengono utilizzate sulle viti per implantologia e sulle protesi. Per il ginocchio, i rivestimenti PVD aumentano la durata della protesi e riducono il coefficiente d’attrito del sistema componente femorale – disco in polietilene – piatto tibiale.


Impianti dentali e monconi

I requisiti di precisione e di durata dei componenti sono fondamentali. Ti offriamo soluzioni di rivestimenti che garantiscono i migliori risultati in termini di osteointegrazione delle viti, resistenza alle abrasioni e stabilità nelle giunzioni. L’applicazione del TiN è molto diffusa per le viti da implantologia dentale ed i relativi monconi di supporto delle protesi. Batteriostaticità e osteointegrazione sono le caratteristiche dei rivestimenti che vengono valorizzate.


Perché un rivestimento STS ?

Le soluzioni su misura sono al centro dell’attività del nostro STS Lab. Con noi puoi studiare e testare delle soluzioni personalizzate in funzione del materiale di base, dell’ambiente in cui l’operatore svolgerà la sua attività e della modalità in cui opererà, il tutto con la massima riservatezza.

Inoltre, per i trattamenti riguardanti il settore medicale, sono previsti a fine processo tutti i test necessari a garantire il rispetto dei parametri della certificazione EN 10993.

Green technology

Rivesti di significato la tua scelta. Minimizza il tuo impatto.
Affidandoti alla nostra ingegneria di processo, potrai scegliere tra i rivestimenti più eco-sostenibili. Cerchi un rivestimento green a tutti gli effetti?

Scopri come funziona